Aborto spontaneo e nuova gravidanza

abstract: 

Aborto spontaneo: dopo quanto tempo è possibile programmare una nuova gravidanza?

Subito dopo un aborto spontaneo, un’esperienza traumatica per ogni donna, si può nuovamente restare incinta anzi, secondo uno studio pubblicato sul British Medical Journal, i sei mesi subito seguenti sono uno dei periodi in cui ci sono più possibilità non solo di avere una nuova gravidanza ma di portarla a termine positivamente.

Lo studio, effettuato dai ricercatori dell’Università di Aberdeen in Scozia, ha fatto una statistica fra 31 mila donne che dal 1981 al 2000 hanno subito un aborto e subito dopo sono rimaste nuovamente incinte.
La statistica ha concluso che, del campione supervisionato, fra le donne che sono riuscite a restare incinta entro i sei mesi successivi all’aborto spontaneo ben l’85 per cento ha concepito un bambino sano, mentre fra le donne hanno aspettato più di due anni la percentuale è solo del 73 per cento.

Quindi questa ricerca scozzese vuole quasi criticare le linee guida dell’Organizzazione mondiale della sanità (OMS) che consiglia invece alle donne reduci da un aborto spontaneo di aspettare almeno sei mesi prima di cercare una nuova gravidanza.

In particolare Sophinee Bhattacharya, una delle ricercatrici dello studio dell’Università di Aberdeen, sostiene che le linee guida dell’Oms si riferiscono più che altro all’America Latina, dove le donne tendono ad avere figli in età molto giovane, mentre invece in occidente le donne oggi restano incinta piuttosto tardi e quindi per loro dopo un aborto spontaneo è inutile attendere troppo per un nuovo tentativo.

British Medical Journal

 

dott. Paolo Scollo - Presidente SIGO

Il ginecologo Paolo Scollo, presidente SIGO, risponde on-line alle tue domande
Scrivi » - Leggi le risposte »


Benessere intimo

Benessere intimo